Anacamptis morio

Moderatore: Stefano Sava

Regole del forum
Per ragioni di tutela della flora, evitiamo di indicare con precisione la stazione in cui si trova una pianta rara o minacciata
Rispondi
Avatar utente
Luciano Silei
Socio A.ST.O.R.E.
Messaggi: 16
Iscritto il: 12 apr 2013
Socio di A.ST.O.R.E.: NO

Anacamptis morio

Messaggio da Luciano Silei » 10 apr 2014

Osoppo 1 aprile
Allegati
P1020228mini.jpg
P1020228mini.jpg (200.12 KiB) Visto 4844 volte

Avatar utente
Luciano Silei
Socio A.ST.O.R.E.
Messaggi: 16
Iscritto il: 12 apr 2013
Socio di A.ST.O.R.E.: NO

Re: Anacamptis morio

Messaggio da Luciano Silei » 10 apr 2014

Una inconsueta veste rosa...
Allegati
IMG_5777mini.jpg
IMG_5777mini.jpg (182.56 KiB) Visto 4843 volte

Avatar utente
Stefano Sava
Socio A.ST.O.R.E. - Moderatore
Messaggi: 156
Iscritto il: 13 mag 2012
Socio di A.ST.O.R.E.: SI

Re: Anacamptis morio

Messaggio da Stefano Sava » 12 apr 2014

Bellissime foto Luciano.
Aggiungo questa fotografata ieri (11/4): mi ha colpito per la macchiettatura del labello, fatta di puntini numerosi e di piccole dimensioni, quasi avesse anche geni differenti da morio...

Immagine



Stefano

Avatar utente
Luciano Silei
Socio A.ST.O.R.E.
Messaggi: 16
Iscritto il: 12 apr 2013
Socio di A.ST.O.R.E.: NO

Re: Anacamptis morio

Messaggio da Luciano Silei » 13 apr 2014

E' una normale A. morio. La macchiettatura più o meno pronunciata del labello è una delle variabili della specie.

Avatar utente
Stefano Sava
Socio A.ST.O.R.E. - Moderatore
Messaggi: 156
Iscritto il: 13 mag 2012
Socio di A.ST.O.R.E.: SI

Re: Anacamptis morio

Messaggio da Stefano Sava » 14 apr 2014

Grazie mille Luciano della risposta. (y)
In effetti ieri incuriosito dall'argomento ero andato a verificare in bibliografia se trovavo qualcosa.
Il mio dubbio non era legato tanto alla maggiore o minore evidenza della macchiettatura, quanto al fatto che invece delle solite macchie isolate e ben definite, quella pianta mostrava una serie fitta di pallini molto piccoli e fitti.

Devo dire che in realtà sui vari manuali che ho consultato non ho trovato molto relativamente alla macchiettatura e ad una sua variabilità, ma solo sull'enorme variabilità in generale della specie. In compenso sul "vecchio" manuale Delforge c'è una foto di una morio (allora Orchis) sostanzialmente identica (forse solo appena appena più chiara) a quella della mia foto.
Alla fine ne ho imparata una nuova! ;-)



Stefano

Rispondi