identificazione

Discussioni su identificazione, ambienti e comportamenti, informazioni e curiosità relative ai mammiferi selvatici del nostro territorio

Moderatore: Luca Lapini

Rispondi
Avatar utente
raffaele alt
Socio A.ST.O.R.E.
Messaggi: 7
Iscritto il: 14 apr 2013
Socio di A.ST.O.R.E.: SI

identificazione

Messaggio da raffaele alt » 23 ott 2017

chiedendo venia per la probabile banalità e la cattiva qualità dell'immagine qualcuno mi può aiutare nell' identificazione di questo piccolo mammifero?
Allegati
IMG-20171023-WA0001.jpg
IMG-20171023-WA0001.jpg (210.89 KiB) Visto 769 volte

Avatar utente
Luca Lapini
Moderatore
Messaggi: 158
Iscritto il: 20 giu 2012
Socio di A.ST.O.R.E.: NO

Re: identificazione

Messaggio da Luca Lapini » 24 ott 2017

Probabilmente si tratta di un toporagno dai denti bianchi dei generi Suncus o Crocidura. Nel NE italiano ci sono tre specie, Suncus etruscus, Crocidura suaveolens, C. leucodon. Senza misure o altri dettagli non è possibile fare ipotesi sull'identità dell'animale che hai ritratto. Tuttavia Suncus ha le orecchie più grandi, quindi è probabile che si tratti di una specie del genere Crocidura. A giudicare del colore complessivo potrebbe essere la più piccola, Crocidura suaveolens. Ma è poco più di un'ipotesi. Cordialità, Luca Lapini.

Avatar utente
raffaele alt
Socio A.ST.O.R.E.
Messaggi: 7
Iscritto il: 14 apr 2013
Socio di A.ST.O.R.E.: SI

Re: identificazione

Messaggio da raffaele alt » 24 ott 2017

grazie molte, la foto non è mia mi è stata girata con la richiesta di sapere se fosse un piccolo ratto, ho subito detto di no suggerendo che fosse un toporagno ma appunto mi chiedevo di che tipo, ad ogni modo mi è stato detto che era genericamente piccolissimo,per la cronaca la foto è stata fatta in un piccolo giardino a Selz nei pressi del ciglione carsico.

Avatar utente
Luca Lapini
Moderatore
Messaggi: 158
Iscritto il: 20 giu 2012
Socio di A.ST.O.R.E.: NO

Re: identificazione

Messaggio da Luca Lapini » 24 ott 2017

A Selz ci sono tutti e tre. Ma la più comune è proprio Crocidura suaveolens. Forse. Cordialità, Luca Lapini.

Rispondi