Verificate sempre alla fonte

Discussioni su identificazione, ambienti e comportamenti, informazioni e curiosità relative ai mammiferi selvatici del nostro territorio

Moderatore: Luca Lapini

Rispondi
Avatar utente
Luca Lapini
Moderatore
Messaggi: 196
Iscritto il: 20 giu 2012
Socio di A.ST.O.R.E.: NO

Verificate sempre alla fonte

Messaggio da Luca Lapini » 7 mar 2019

Cari amici,

abbiamo appena letto una bella nota su Myotis alcathoe nel tarvisiano pubblicata in forma anonima alle pagine 53-57 della rivista "Sopra e sotto il Carso".

Riporta notizie comparse su un articolo del Messaggero Veneto di Udine prima che esse venissero confermate da verifiche genetiche bio-molecolari.

Ora queste sono state completate dall'equipe di FEM2-Ambiente dell'Università degli Studi Milano Bicocca guidata dal dr V. Mezzasalma.

Non hanno confermato la determinazione fenetica, chiarendo che l'animale studiato è un esemplare minus variante di Myotis mystacinus di taglia particolarmente minuta.
La storia di questa specie è recente, ma esistono già numerosi casi del genere, tali da suggerire una particolare attenzione nelle sua determinazione, sempre da verificare con metodiche bio-molecolari.

Abbiamo da tempo comunicato la cosa alla direzione del GIRC e alla Regione FVG, che attendeva i risultati di questa verifica bio-molecolare per la rendicontazione sessennale della stato di conservazione delle specie ex articolo 17 della Direttiva Habitat 43/92 CEE.

La quarta rendicontazione è stata consegnata all'Ispra alla fine 2018 e non include la specie.

Sembra sempre sconsigliabile utilizzare fonti giornalistiche non verificate per costruire articoli divulgativi. La possibilità che vengano riportati successivamente inquinando la letteratura scientifica esiste sempre.

E non ne abbiamo davvero bisogno.

Per evitare le scivolate è sufficiente fare una telefonata di verifica alla fonte.

Con simpatia, Luca Lapini.

Rispondi