Nuovo gruppo territoriale di sciacalli in Italia

Discussioni su identificazione, ambienti e comportamenti, informazioni e curiosità relative ai mammiferi selvatici del nostro territorio

Moderatore: Luca Lapini

Rispondi
Avatar utente
Luca Lapini
Moderatore
Messaggi: 195
Iscritto il: 20 giu 2012
Socio di A.ST.O.R.E.: NO

Nuovo gruppo territoriale di sciacalli in Italia

Messaggio da Luca Lapini » 10 dic 2018

Ieri notte, 9 dicembre, assieme a Leandro Dreon e Luigi Vatta del CFR VFG, abbiamo localizzato un nuovo gruppo familiare di sciacalli dorati con una survey bio acustica nella pedemontana pordenonese. Siamo partiti dalla giovane femmina investita il 5 dicembre. È l'ennesima dimostrazione del fatto che i cadaveri parlano. Non si possono tenere per mesi in freezer per aspettare i comodi di questo o quello. Bisogna farli parlare subito. Ringrazio Leandro Dreon che ha pesato e misurato subito la giovane femmina del 5 dicembre, la quale ci ha consentito di partire subito con le verifiche di campagna. Il nuovo gruppo è costituito da almeno cinque esemplari. Un bel risultato, all'indomani della pubblicazione della prima sintesi italiana 1984-2018. Piccoli sciacalli crescono. Con qualche possibilità di sopravvivenza in più anche in Italia, nonostante avvelenamenti, investimenti, bracconaggio, cattiva percezione legata alla diffusione di fake news. Per evitare noti problemi da sovra stimolazione suggeriamo di non stimolare più gli animali nei punti risultati positivi ieri notte per almeno due mesi, in sintonia con le indicazioni dei maggiori specialisti europei, riuniti nel gruppo internazionale GOJAGE (goldenjackal.eu). Cio riduce lo stress degli animali e limita la possibilità che vengano localizzati dai lupi. Nel corso delle stimolazioni di cui riferiamo siamo stati avvicinati sia dalla coppia riproduttiva, sia da uno dei cuccioli dell'anno, che è stato osservato sia da Luigi, sia da Leandro. Le stimolazioni non sono innocue: allarmano gli animali notevolmente. Cordialità, Luca Lapini.

Rispondi