Lo Sciacallo dorato ha superato il Po

Discussioni su identificazione, ambienti e comportamenti, informazioni e curiosità relative ai mammiferi selvatici del nostro territorio

Moderatore: Luca Lapini

Rispondi
Avatar utente
Tiziano
Socio A.ST.O.R.E. - Moderatore
Messaggi: 188
Iscritto il: 31 mag 2012
Socio di A.ST.O.R.E.: SI

Lo Sciacallo dorato ha superato il Po

Messaggio da Tiziano » 6 giu 2017

Carissimi ormai lo sciacallo dorato nella sua naturale espansione ha attraversato la linea del po'. Immagine da video nella Valle della Mirandola
Tiziano

Filmato di Raffaele Gemmato

Avatar utente
Luca Lapini
Moderatore
Messaggi: 166
Iscritto il: 20 giu 2012
Socio di A.ST.O.R.E.: NO

Re: Lo Sciacallo dorato ha superato il Po

Messaggio da Luca Lapini » 6 giu 2017

Venerdì siamo in zona a fare sessioni di jackal howling per vedere se si tratta di un maschio adulto isolato oppure se ha famiglia. L'autore della ripresa ci accompagna nelle sessioni di venerdì notte. Vi terrò informati. Cordialità, Luca Lapini

phpBB [video]

Avatar utente
Luca Lapini
Moderatore
Messaggi: 166
Iscritto il: 20 giu 2012
Socio di A.ST.O.R.E.: NO

Re: Lo Sciacallo dorato ha superato il Po

Messaggio da Luca Lapini » 6 giu 2017

Il video circola già su fb. È stato ripreso ieri sera all'imbrunire in phone scoping. Non è una Delle solite bufale di Facebook. Lo inoltro alla lista. Venerdì sera faremo cinque sei siti di jackal howling per saperne di più. Scartata l'ipotesi bufala a cui FB ci ha tristemente abituato, ne rimangono due. Maschio isolato, e allora non risponderà, o risponderà con singoli ululati privi di firma acustica e quindi non riconoscibili, oppure ha famiglia. In questo caso potrebbe rispondere con la firma acustica emessa dai giovani, fatto che consentirà di dimostrare che nella zona c'è un gruppo riproduttivo. Vedremo. Intanto, buona visione. Cordialità, Luca Lapini.

Avatar utente
Luca Lapini
Moderatore
Messaggi: 166
Iscritto il: 20 giu 2012
Socio di A.ST.O.R.E.: NO

Re: Lo Sciacallo dorato ha superato il Po

Messaggio da Luca Lapini » 6 giu 2017

Visto che l'originale del video di Gemmato non si riusciva a caricare sul forum, ho chiesto a Massimo Grion di trovare una soluzione. Cosi Massimo ha caricato il video su uno Storace esterno mettendo il link sul mio primo messaggio alla lista. Grazie Massimo!!! Cordialita, Luca Lapini

Avatar utente
Luca Lapini
Moderatore
Messaggi: 166
Iscritto il: 20 giu 2012
Socio di A.ST.O.R.E.: NO

Re: Lo Sciacallo dorato ha superato il Po

Messaggio da Luca Lapini » 6 giu 2017

Raffaele Gemmato approva. Un saluto, Luca Lapini

Avatar utente
Luca Lapini
Moderatore
Messaggi: 166
Iscritto il: 20 giu 2012
Socio di A.ST.O.R.E.: NO

Re: Lo Sciacallo dorato ha superato il Po

Messaggio da Luca Lapini » 6 giu 2017

La notizia ora sta anche sul nostro sito goldenjackals.eu.

http://gojage.blogspot.is/2017/06/a-gol ... orded.html

Venerdì ne sapremo di più.
Forse.

Con simpatia, Luca Lapini

Avatar utente
Luca Lapini
Moderatore
Messaggi: 166
Iscritto il: 20 giu 2012
Socio di A.ST.O.R.E.: NO

Re: Lo Sciacallo dorato ha superato il Po

Messaggio da Luca Lapini » 13 giu 2017

Visto l'interesse generale per la questione sciacalli padani vi passo una sintesi del monitoraggio bio acustico effettuato nella notte fra 9 e 10 giugno nelle valli mirandolesi.

Assieme agli ottimi Raffaele Gemmato e Rosalba Pinti siamo andati a fare una survey bioacustica nella zona dove Raffaele il 5 giugno ha ripreso un maschio di sciacallo.

Abbiamo stimolato da otto stazioni situate nei comuni di Mirandola e Finale Emilia, coperte da un habitat agronomico e paranaturale ricco di paludi e risorse antropiche e non.

L'habitat comprende una discarica autorizzata di rifiuti solidi urbani, molto maleodorante e quindi eccellente per lo sciacallo, molte aree impaludate o stagnanti, due oasi naturalistiche e coltivi a perdita d'occhio.

Serata veramente spettacolare, con presenze ornitiche di tutto rispetto (pavoncelle, cavalieri d'Italia, gufi comuni, assoli, civette comuni, ardeidi di due grosse garzaie, ecc. ecc.).

Insomma ... Una bella serata.

Ma ... lo sciacallo non ha risposto. Cosa che probabilmente indica che si tratta di un maschio in fase di dispersione. In questa situazione i maschi di solito non rispondono alle stimolazioni acustiche corali.

Le indagini proseguono in zona, soprattutto cercando verifiche a segnalazioni pregresse ancor prive di sostegno documentale. È bene del resto sottolineare che tutte le vaghe segnalazioni esistenti lungo le golene del Po (che partono dal 2009!!!) riguardano esemplari isolati.

Volendo interpretare queste info alla luce di quanto Gojage ha documentato in tutta Europa nell'ultimo decennio, sembra probabile che lo sciacallo di Raffaele sia la punta meridionale dell'espansione della specie in Italia.

All'erta, dunque.

A questo punto ogni segnalazione merita un vaglio. Ricordate che in Italia ancora oggi se il pubblico riferisce di sciacalli parla in genere di volpi con la rogna, o con macchie di muta. Se invece parla di piccoli lupi bisogna porre particolare attenzione, soprattutto se avvistati assieme ad altri esemplari. Naturalmente dove c'è il lupo diventa particolarmente difficile discriminare.

Le stimolazioni comunque risolvono, se c'è un gruppo territoriale, perché risponde (quasi) sempre, con adeguata e inconfondibile firma acustica.

Cordialità, Luca Lapini

--
Inviato da Libero Mail per Android

Avatar utente
Luca Lapini
Moderatore
Messaggi: 166
Iscritto il: 20 giu 2012
Socio di A.ST.O.R.E.: NO

Re: Lo Sciacallo dorato ha superato il Po

Messaggio da Luca Lapini » 15 giu 2017

Porto all'attenzione della lista un ottimo esempio di pessima informazione, orchestrato dai due soliti artisti della disinformazione, che mescolano da sempre invenzioni a mezze verità con chiari fini narcisistici l'uno, allarmistici l'altro.

L'uno per la sua nota tendenza a distorcere la verità pur di apparire, l'altro per la sua perfida maliziosita, destinata alla (fortunatamente piccola) parte retriva degli utenti venatori.

In entrambi i casi, paiono scordarsi :

-Che la maggior parte dei cacciatori oggi ha la cultura necessaria per giudicare le loro fosche infondate fantasie;
-Che Canis aureus è protetto dalla legge italiana.

Merita ricordare che il genio che firma l'articolo è un giornalista da poco in pensione, che ha tenuto per molti anni corsi sulla caccia per i giornalisti dell'Italia nord orientale.

Fulgido esempio per tutti noi.

Ottimo esempio di come non fare divulgazione su specie delicate, che vanno presentate con grande tatto, ma soprattutto con una profonda conoscenza della letteratura.

Senza perdere tempo in inutili smentite al comunicato di cui all'oggetto, suggerisco di visitare il nostro sito goldenjackal.eu, in cui teniamo costantemente aggiornata un'ampia bibliografia sulla specie in Eurasia e nel mondo.

Cordialità, Luca Lapini

http://www.acaccia.com/2017/06/stateven ... sciacallo/

Avatar utente
Tiziano
Socio A.ST.O.R.E. - Moderatore
Messaggi: 188
Iscritto il: 31 mag 2012
Socio di A.ST.O.R.E.: SI

Re: Lo Sciacallo dorato ha superato il Po

Messaggio da Tiziano » 15 giu 2017

A completezza di informazione inserisco articolo sulla medesima testata da cui sono tratte alcune affermazioni e che aveva ben altro spessore
http://www.acaccia.com/2017/01/lo-sciacallo-dorato/
Saluti

Tiziano

Avatar utente
Luca Lapini
Moderatore
Messaggi: 166
Iscritto il: 20 giu 2012
Socio di A.ST.O.R.E.: NO

Re: Lo Sciacallo dorato ha superato il Po

Messaggio da Luca Lapini » 15 giu 2017

Il problema non si risolve così, purtroppo. Conosciamo bene la situazione, che deve ottenere la necessaria valutazione.
Il danno che si può produrre con un articolo come la meraviglia intitolata Statevenaccuort si esplica a diversi livelli.
-Crea l'errata valutazione di una specie necrofaga protetta come pericolosa.
-Propala notizie false, come quella che lo sciacallo sia pericoloso per il capriolo. Oppure per la pastorizia, entrambe illazioni mai provate.
-Mira a sollevare le paure di una parte di utenti venatori, creando i presupposti per ulteriori abbattimenti illegali.
-In sostanza si tratta di un articolo pericoloso, che tra l'altro va apertamente contro le indicazioni di legge vigenti.
Come moderatore di questa e altre liste ho il dovere di informare gli utenti di Astore di come stanno le cose al di là di contenuti errati che vengono diffusi in modo irresponsabile attraverso discutibili collaborazioni fra persone che ignorano come stanno le cose.
Suggerisco agli artisti di leggere la letteratura di settore.
La funzione di un forum come questo è molto precisa. Rileggetevi lo statuto.
Le informazioni false, e ancor più quelle tendenziose, devono essere segnalate ai lettori del forum per quello che sono.
Ricordo che la mentalità e i contenuti dell'articolo citato sono gli stessi che in Austria hanno portato al prelievo di 44 lontre (partito alla fine di febbraio 2017), solo per le lamentele di alcuni pescatori.
Io non sono per nulla contrario ad eventuali piano di controllo di specie varie, se sono giustificati e sostenibili.
Devo però rimarcare che nella attuale situazione italiana dello sciacallo (15-45 esemplari) scrivere un articolo come quello citato è semplicemente criminale.
Cordialità, Luca Lapini.

Avatar utente
Luca Lapini
Moderatore
Messaggi: 166
Iscritto il: 20 giu 2012
Socio di A.ST.O.R.E.: NO

Re: Lo Sciacallo dorato ha superato il Po

Messaggio da Luca Lapini » 16 giu 2017

Nonostante i danni fatti dai soliti artisti, siamo riusciti ad arrivare anche alla stampa locale, condizione necessaria perché il pubblico sia informato in tempo reale.

E nessuno possa dire "Non lo sapevo, mi dispiace. Sembrava una volpe".

Ricordo alla lista che la principale causa di mortalità di Canis aureus in Italia sono gli abbattimenti erronei e accidentali nel corso di battute alla volpe.

Non si gioca con l'informazione.

Cirdialità, Luca Lapini.

https://my.pressline.it/GetCustomStamp. ... =STAMP_BIG
https://data.volopress.it/GetData/Defau ... =STAMP_BIG

Avatar utente
Tiziano
Socio A.ST.O.R.E. - Moderatore
Messaggi: 188
Iscritto il: 31 mag 2012
Socio di A.ST.O.R.E.: SI

Re: Lo Sciacallo dorato ha superato il Po

Messaggio da Tiziano » 17 giu 2017

Tutto verissimo! Però è un fatto che purtroppo lo sciacallo dorato venga mal visto in ogni angolo del suo areale.
Riporto da Krystufek (1999):
'According to official hunting ststistics, 14,6 jackals per 100 km 2 were killed in the 1983/84 hunting season in northern Dalmatia. The jackal is the most common canid in this area as only 9,3 foxes per 100 km 2 were killed in the same period.'
Aggiunge
'Persecuted as a pest of small game, domestic animals, vegetables, fruit and grapes. Its fur has no commercial value, at least in Dalmatia'
Nei paesi del centro nord europa viene espressamente considerato ahimè alloctono.
Ora io feci un articolo che aveva ben altro spessore, da cui è stata tratta un affermazione.
Io rimango contrario a qualsiasi prelievo di fauna selvatica che non abbia delle evidenti motivazioni.
Già da mesi girano notizie sul fatto che gli sciacalli sul Carso siano la causa della diminuzione del capriolo ciò detto senza nessuno studio sulla cosa.
Ecco tale infondate dicerie andrebbero contrastate, come nel mio piccolo ho già tentato di fare.
Saluti
Tiziano

Avatar utente
Luca Lapini
Moderatore
Messaggi: 166
Iscritto il: 20 giu 2012
Socio di A.ST.O.R.E.: NO

Re: Lo Sciacallo dorato ha superato il Po

Messaggio da Luca Lapini » 17 giu 2017

Stendi un velo pietoso su tutta la questione. I lettori del forum sanno valutare. Non giocare con la comunicazione è essenziale quando si parla di specie delicate. Cordialità, Luca Lapini

Avatar utente
Accipiter gentilis
Site Admin
Messaggi: 313
Iscritto il: 3 mag 2012
Socio di A.ST.O.R.E.: SI
Località: WP

Re: Lo Sciacallo dorato ha superato il Po

Messaggio da Accipiter gentilis » 19 giu 2017

Riporto per completezza anche questo articolo sulla questione:

http://www.nationalgeographic.it/multim ... refresh_ce

Articolo interessante, con molte notizie a me ignote. Un piccolo chiarimento su un dato che mi ha sorpreso: si dice che i censimenti del 2011 in Bulgaria abbiano stimato la presenza di 40.000 esemplari. Vista l'estensione dello stato bulgaro di 110.994 km2 (fonte: wikipedia) si ricava una densità di 0.36 individui/km2, cioè un individuo ogni 3 km2 circa; se confrontiamo i dati di densità della Volpe nella nostra regione (fonte: Regione FVG, 2009 http://www.anagrafecaninarer.it/acrer/P ... ne_FVG.pdf), ricaviamo una densità di 0.76 individui/km2, cioè 2 individui ogni 3km2 circa ... questo mi lascia un po' sorpreso: non mi aspetterei una folla simile di sciacalli, ma una presenza molto più rarefatta.
Sono quindi dati attendibili? Se sì, un simile areale è in grado di sopportare queste densità?
__________
Massimo Grion

Avatar utente
Luca Lapini
Moderatore
Messaggi: 166
Iscritto il: 20 giu 2012
Socio di A.ST.O.R.E.: NO

Re: Lo Sciacallo dorato ha superato il Po

Messaggio da Luca Lapini » 19 giu 2017

I dati sono questi. Ma in Italia per ora siamo a una presenza di 15-45 esemplari in tutto. Le situazioni a cavallo di confine sono difficilmente computabili. Con queste presenze sostenere che gli sciacalli possano far danni è una corbelleria. Cordialità, Luca Lapini

Rispondi