CALANDRA ssp

Sezione dedicata all'identificazione di avifauna.
Si possono caricare fotografie o inserire descrizioni il più dettagliate possibile

Moderatori: Domen Stanič, capitanotj

Regole del forum
Per ragioni di tutela dell'avifauna, non sono ammesse foto di nidi, colonie, uova o nidiacei e in ogni caso che lascino supporre un potenziale disturbo ai soggetti ritratti.
Rispondi
Avatar utente
paolo grion
Socio A.ST.O.R.E.
Messaggi: 7
Iscritto il: 1 giu 2012
Socio di A.ST.O.R.E.: SI

CALANDRA ssp

Messaggio da paolo grion » 18 apr 2015

Salve a tutti,
con colpevole ritardo, allego le (pessime) foto di una delle tre calandre avvistate domenica scorsa da me e Chiara Valvassori nelle campagne intorno alle praterie del Dandolo (PN).
Le foto sono state fatte attraverso il vetro dell'auto e quindi sono quello che sono.
Sul fatto che si tratti di calandra ssp. non ho avuto dubbi già al momento dell'avvistamento ma poi mi è stato insinuato il sospetto che potrebbe anche essere la ben più rara calandra asiatica.

Riporto al proposito il commento di Carlo Guzzon:

" Dalla sagoma "ipotizzabile"dalle foto potrebbe essere sia calandra sia calandra asiatica (specie accidentale in Italia). Anche se in una foto le macchie ai lati collo sono marcate, dicono che queste macchie sono molto variabili e non permettono una discriminazione. Ovviamente la più "papabile", considerata la minor rarità, resta calandra.
Ma a metterci un pò di pepe è il margine bianco (?) dell'estremità delle timoniere che si nota in due foto."

Se qualcuno volesse contribuire alla discussione....

Grazie
Paolo Grion & Chiara Valvassori
Pordenone
Allegati
3 CALANDRA DANDOLO_2015_04_12_9999_2.JPG
3 CALANDRA DANDOLO_2015_04_12_9999_2.JPG (147.23 KiB) Visto 4272 volte
4 CALANDRA DANDOLO_2015_04_12_9999.JPG
4 CALANDRA DANDOLO_2015_04_12_9999.JPG (171.05 KiB) Visto 4272 volte
2 CALANDRA DANDOLO_2015_04_12_9999_1.JPG
2 CALANDRA DANDOLO_2015_04_12_9999_1.JPG (156.46 KiB) Visto 4272 volte
1 CALANDRA DANDOLO_2015_04_12_9999.jpg
1 CALANDRA DANDOLO_2015_04_12_9999.jpg (247.96 KiB) Visto 4272 volte

Avatar utente
igor maiorano
Messaggi: 55
Iscritto il: 31 mag 2012
Socio di A.ST.O.R.E.: SI

Re: CALANDRA ssp

Messaggio da igor maiorano » 18 apr 2015

Da queste foto mi sembra fantascientifico pensare di andare oltre a calandra sp.
Servirebbe vedere se le redini sono chiare o scure e il colore del sottoala.
Non è che per caso l'avete vista anche in volo?
Ciao

Avatar utente
Domen Stanič
Socio A.ST.O.R.E. - Moderatore
Messaggi: 20
Iscritto il: 31 mag 2012
Socio di A.ST.O.R.E.: SI
Contatta:

Re: CALANDRA ssp

Messaggio da Domen Stanič » 18 apr 2015

Bravo Paolo! :) Non ho mai visto nessuna delle due, ma anche a me pare che da queste foto sarebbe difficile sbilanciarsi piu' di tanto. Se l'avete vista in volo, il bordo bianco dell'ala confermerebbe la calandra (comune).

Ciao

Avatar utente
Accipiter gentilis
Site Admin
Messaggi: 343
Iscritto il: 3 mag 2012
Socio di A.ST.O.R.E.: SI
Località: WP

Re: CALANDRA ssp

Messaggio da Accipiter gentilis » 18 apr 2015

Bel colpo, bravi!
Per fortuna l'avete anche osservata, perché io da queste foto non identificherei con assoluta certezza neppure la specie (rofl)
__________
Massimo Grion

Avatar utente
capitanotj
Moderatore
Messaggi: 72
Iscritto il: 1 giu 2012
Socio di A.ST.O.R.E.: NO

Re: CALANDRA ssp

Messaggio da capitanotj » 18 apr 2015

ciau paolo
io in realtà dalla foto (come al solito, visto che somigliano alle mie mi sento a mio agio) pur non avendo mai visto una calandra mi sbilancerei sulla specie per un particolare che nella guida olandese di nils van duivendijk è messo al primo posto per la discriminazione ovvero "di quanto sporge la coda oltre la proiezione dell'ala" e sulla base di quello che vedo ti dico CALANDRA e non calandra asiatica (poi magari mi sbaglio, ma la sensazione è che la "coda sia lunga"... per la calandra asiatica dice "very short tail-proiection beyond wing tips (about 1 cm)"

inoltre, in nessuna delle foto si nota il sopracciglio, che nella calandra asiatica dovrebbe essere più evidente che nella calandra (nell'adulto, ma dubito che si possa parlare di giovani adesso) "long white supercilium very distinctive and reaches to end of ear coverts >> in calandra less obvious but still distinct and light shorter)

più di così dalle foto non saprei dirti, non so se quello che io vedo della coda (che per quello che intuisco io sporge per più di un centimetro oltre la punta delle ali) può bastare (in realtà dovrebbe) ad escludere la calandra asiatica...

ciau
Matteo

Avatar utente
Pigit
Socio A.ST.O.R.E.
Messaggi: 18
Iscritto il: 18 mag 2012
Socio di A.ST.O.R.E.: SI

Re: CALANDRA ssp

Messaggio da Pigit » 19 apr 2015

Ciao a tutti, concordo anch'io su quanto detto da Matteo.
Ho avuto modo di osservare le foto in formato raw, che non sono migliori di quello che vedete pubblicate qui nel forum (le foto del forum sono state solo ritagliate e ridotto di luminosità per migliorare la visibilità), ma con il formato raw si ha il vantaggio che con Photoshop si possono fare delle modifiche con il contrasto ed altri filtri che ci consentono di esaltare o ridurre alcuni particolari e ingradire a nostro piacimento l’immagine. Nel frattempo ho consultato vari testi, mi sono guardato molte foto in internet di Calandra (M. calandra) e Calandra asiatica (M. bimaculata).
Avevo già anticipato a Paolo, in una e-mail privata di qualche giorno fa, gli stessi particolari che Matteo ha espresso precedentemente che propendono per la Calandra (M. clandra) e nel frattempo ho continuato a leggere e a guardarmi foto in internet prima di esprimere il mio seguente parere:
1) La coda che sporge nettamente oltre le punte delle ali è un carattere distintivo per la M. calandra, in Ornitologia Italiana di P. Brichetti-G. Fracasso Vol.4, mette come uno dei caratteri distintivi della M. bimaculata "le ali più lunghe e la coda nettamente più breve, quasi raggiunta dall'estremo distale della punta delle remiganti. Questa silhuette piuttosto accorciata posteriormente (simile perciò a quella di Lulula arborea, anche se con le ali proporzionalmente più grandi) è piuttosto evidente anche in volo”. Anche nella Guida degli Uccelli d’Europa, nord Africa e vicino Oriente, nel disegno a sinistra della M. bimaculata indica come carattere distintivo “coda corta”. Date un’occhiata alla foto dopo il testo dove ho evidenziato il profilo dell’uccello.
2) Nelle foto e nei disegni che ho visto nelle pubblicazioni ed in internet si nota che nella M. bimaculata il sopracciglio bianco è largo e più esteso, rispetto a quello di M. calandra che è un po’ più stretto e in molti esemplari appare appena evidente per quanto riguarda l'eventuale confusione con abiti giovanili, i giovani e gli adulti effettuano una muta estiva completa quindi da ottobre in poi sono tutti uguali come piumaggio. Dalle foto di Paolo si noto bene il collarino bianco che risale un po’ verso il retro del collo, ma non si nota nessun sopracciglio bianco, quindi se si vede il bianco del collarino si dovrebbe vedere anche l'eventuale bianco di un sopracciglio.
3) Il bianco nella punta delle timoniere della coda è presente in entrambe le specie, più evidente in M. bimaculata, ma dalle numerose foto che ho visto in internet la stria bianca terminale della coda è quasi sempre visibile anche in M. calandra.

Pier Luigi
Allegati
evidenziata 2 CALANDRA DANDOLO_2015_04_12_9999_1.jpg
evidenziata 2 CALANDRA DANDOLO_2015_04_12_9999_1.jpg (151.1 KiB) Visto 4235 volte

Rispondi