piccole orchidee montane

Moderatore: Stefano Sava

Regole del forum
Per ragioni di tutela della flora, evitiamo di indicare con precisione la stazione in cui si trova una pianta rara o minacciata
Rispondi
Avatar utente
Stefano Sava
Socio A.ST.O.R.E. - Moderatore
Messaggi: 156
Iscritto il: 13 mag 2012
Socio di A.ST.O.R.E.: SI

piccole orchidee montane

Messaggio da Stefano Sava » 21 lug 2013

A luglio a chi va per boschi in montagna (magari a raccogliere dati per l'atlante dei nidificanti di ASTORE) con un po' di attenzione può capitare di osservare alcune delle piccole orchidee che crescono in questi ambienti in questa stagione: si tratta di fiori molto piccoli (6-10 cm), spesso mimetici nel sottobosco, ma che osservati da vicino rivelano colori e forme molto belle e molto particolari.
Di seguito alcune specie che ho avuto la fortuna di osservare con moglie e figlia la settimana scorsa attorno a Sauris (UD):

Malaxis monophyllos
E' specie molto rara ed infatti è inserita nel libro rosso delle piante d'Italia come Vulnerabile.
Ne ho trovate due stazioni, una formata da due piante a bordo di un sentiero ed una composta da una decina di piante su un terreno spoglio ricoperto di aghi di abete, dove l'unico sottobosco era di orchidee (L. ovata, N. nidus-avis, O. insectifera (!), M. monophyllos, C. damasonium, E. atrorubens).
Piccola curiosità: una delle piante trovate aveva due foglie basali (unica variabilità della specie!)
monorc01_800x533.shkl.JPG_201371604843_monorc01_800x533.shkl.JPG
monorc01_800x533.shkl.JPG_201371604843_monorc01_800x533.shkl.JPG (72.11 KiB) Visto 4315 volte
Listera cordata
E' forse la più difficile da trovare per le dimensioni ed il mimetismo (a pochi metri di distanza scompare completamente fondendosi nei colori del sottobosco). Cresce sotto conifere tra il muschio o i mirtilli.
Ne ho trovate due stazioncine per un totale di tre piante intorno ai 1.400 m slm, ma probabilmente dedicandole ulteriori ricerche nei luoghi adatti ne sarebbero saltate fuori delle altre.
cordata04_621x800.shkl.JPG_201371605549_cordata04_621x800.shkl.JPG
cordata04_621x800.shkl.JPG_201371605549_cordata04_621x800.shkl.JPG (97.84 KiB) Visto 4315 volte
Corallorhiza trifida
Specie piuttosto diffusa, compare sia sotto conifera che sotto faggio anche con stazioni composte da qualche decina di piante. A luglio è ormai sfiorita, ancora in fiore ne ho trovate solo due su un versante nord a circa 1.500 m di quota
trifida01_584x800.shkl.JPG_20137161121_trifida01_584x800.shkl.JPG
trifida01_584x800.shkl.JPG_20137161121_trifida01_584x800.shkl.JPG (72.73 KiB) Visto 4315 volte
Coeloglossum viride
Specie piuttosto comune sui prati delle malghe, ma anche nel sottobosco dove il bosco è più rado.
Una volta "fatto l'occhio" la si trova abbastanza facilmente.
virid01_554x800.shkl.JPG_20137161255_virid01_554x800.shkl.JPG
virid01_554x800.shkl.JPG_20137161255_virid01_554x800.shkl.JPG (66.23 KiB) Visto 4315 volte
Pseudorchis albida
Abbastanza comune sui prati in quota, dove all'inizio di luglio stava iniziando a fiorire.
Nella foto sullo sfondo si notano gli splendidi colori del Rododendro ferrugineo.
albida02_800x582.shkl.JPG_20137161433_albida02_800x582.shkl.JPG
albida02_800x582.shkl.JPG_20137161433_albida02_800x582.shkl.JPG (59.65 KiB) Visto 4315 volte
Dactylorhiza lapponica subsp. rhaetica
Specie non molto comune, che richiede un po' di attenzione per non essere confusa con la comunissima Dactylorhiza maculata subsp. fuchsii, ma con un po' di esperienza ci si accorge subito che è un "qualcosa di diverso".
L'ho identificata come tale in particolare per via dell'infiorescenza poco densa, il labello appena accennato trilobo richiuso a libro e la forma delle foglie.
Ne ho trovata una sola pianta tra il muschio imbibito d'acqua sulle sponde sabbiose di un piccolo rio di montagna.
lapponica01_533x800.shkl.JPG_201371611343_lapponica01_533x800.shkl.JPG
Dactylorhiza lapponica subsp. rhaetica
lapponica01_533x800.shkl.JPG_201371611343_lapponica01_533x800.shkl.JPG (84.3 KiB) Visto 4315 volte
fuchsii01_517x800.shkl.JPG_2013716192_fuchsii01_517x800.shkl.JPG
Dactylorhiza maculata subsp. fuchsii per confronto
fuchsii01_517x800.shkl.JPG_2013716192_fuchsii01_517x800.shkl.JPG (59.04 KiB) Visto 4315 volte

Consiglio a tutti se ne avete occasione di visitare la zona di Sauris che conserva una Natura d'una bellezza tale che merita d'essere vista. Per non dire poi della possibilità la sera di farsi una buona birra artigianale per ritemprarsi (o festeggiare) dalle osservazioni della giornata!! (beer)



Stefano, Francesca ed Anna

Rispondi