Meduse d'acqua dolce

Discussioni su identificazione, ambienti e comportamenti, informazioni e curiosità relative alla fauna che popola le acque - dolci, salmastre e salate - del nostro territorio
Rispondi
Avatar utente
Tommaso Z.
Socio A.ST.O.R.E.
Messaggi: 7
Iscritto il: 23 mar 2015
Socio di A.ST.O.R.E.: SI

Meduse d'acqua dolce

Messaggio da Tommaso Z. » 5 ago 2016

Ciao a tutti, sono 20 anni che frequento il lago di Campeglio ma questa mi mancava. Giovedì 8 agosto ho visto decine di piccole meduse come quelle nelle foto. Se guardate bene si riconoscono anche i piccoli tentacoli. Da una rapida ricerca in rete mi sa che potrebbero essere le stesse viste in un lago della Val d'Aosta l'anno scorso. http://www.greenstyle.it/meduse-nei-lag ... 66353.html

La specie sarebbe questa " Craspedacusta sowerbii " (digitando su google si possono vedere esemplari davvero simili a quelle di Campeglio) ma ovviamente non ne ho la certezza..magari qualcuno ne sa di più

Ciao
Tommaso Zamò
Allegati
IMG_1866.JPG
IMG_1866.JPG (44.52 KiB) Visto 7126 volte
IMG_1864.JPG
IMG_1864.JPG (42.58 KiB) Visto 7126 volte

Avatar utente
Luca Lapini
Moderatore
Messaggi: 171
Iscritto il: 20 giu 2012
Socio di A.ST.O.R.E.: NO

Re: Meduse d'acqua dolce

Messaggio da Luca Lapini » 3 nov 2016

Mancava anche a me.

Sembrerebbe lei.

Segnalata in italia già negli anni '40 del XX secolo, è nota per poche stazioni (5-6).
L'ultima segnalazione in un laghetto presso il laghetto di Schieti (Pesaro), nel 1993.

Da queste info parrebbe nuova per il triveneto.

In allegato un lavoretto del 1993.

Cordialità, Luca Lapini
Allegati
Craspedacusta sowerbyi medusa d acqua dolce 2-7.pdf
(525.68 KiB) Scaricato 277 volte

Avatar utente
Luca Lapini
Moderatore
Messaggi: 171
Iscritto il: 20 giu 2012
Socio di A.ST.O.R.E.: NO

Re: Meduse d'acqua dolce, integrazione di M. Avian

Messaggio da Luca Lapini » 7 nov 2016

Ciao a tutti.

Nella mia totale ignoranza ho interpellato uno studioso di Meduse dell'Università di Trieste (Massimo Avian).

Ecco la sua risposta:

Caro Luca,
Craspedacusta sowerbii (non sowerbyi) è una delle varie idromeduse considerate di acqua dolce. Sono segnalate varie specie di queste meduse (tutte idromeduse) in giro per il mondo, ma della loro classificazione, beh, c'è tutto sommato non molto di affidabile. Tornando al nostro territorio, quello che so io è che C. sowerbii è segnalata in vari posti da un bel pò (io non mi sono mai occupato di lei, ma ricordo che ancora 15 o 20 anni fa studenti mi avevano riferito - e fatto vedere - medusine provenienti anche dai laghetti artificiali per pesca sportiva provenienti lalla piana friulana, e un collega l'aveva vista nel lago di Cavazzo). L'altr'anno Andrea Colla del nostro museo mi aveva fornito esemplari adulti di C. sowerbii trovati nel Timavo, presso le grotte di S. Canziano. Chiedendo a colleghi sloveni, mi avevano riferito che questa medusina è nota da un bel pò in molti posti in Slovenia. Dicono che è originaria della Cina, ma oggi è sicuramente cosmopolita (Antartide a parte).
Questo è quello che so, non è un gran che, di lavori veri (tipo atti di qualche museo) che parlino della sua distribuzione in regione io non ne conosco. Forse tu ne puoi sapere più di me. Magari si potrebbe pensare di farlo.
Spero che queste poche notizie ti siano utili, se ti serve altro chiamami pure,
Ciao,
Massimo

Rispondi